Come Fare Carriera nel Lavoro? 3 Consigli per Riuscirci

Come Fare Carriera nel Lavoro? 3 Consigli per Riuscirci

Prima a scuola, poi tutti a lavoro. Che si tratti dell’impiego dei nostri sogni oppure di una sorta di ripiego, fare carriera nel lavoro è uno degli obiettivi che tutti abbiamo nella vita, vuoi per realizzazione personale, vuoi per semplice ambizione o per la necessità di dimostrare qualcosa agli altri, oppure, più semplicemente, per avere più sicurezze dal punto di vista economico. Spesso però non otteniamo ciò che abbiamo desiderato, pur impegnandoci con tutti noi stessi, e ci ritroviamo a fare i conti con la dura realtà: un impiego che ci sta stretto, per mansioni e salario.
Dunque, come fare carriera nel lavoro? Il segreto è seguire alcuni accorgimenti.

Ecco 3 consigli per fare carriera in azienda velocemente

Rimani sempre aggiornato. Inizialmente, il titolo professionale può averti aiutato a trovare un certo lavoro, magari proprio quello che sognavi e cercavi. Ma le cose cambiano con il passare del tempo: può darsi che lo faccia la stessa azienda, dunque devi provare a farlo anche tu. Cerca allora di aggiornarti, di acquisire nuove competenze, di fare più formazione possibile. Non solo. Vai alla ricerca di incarichi aggiuntivi, tenta di collaborare con altri reparti dell’azienda, stai sempre attento ai trend del tuo settore di mercato e assumiti responsabilità che esulano dal tuo ruolo attuale. Ricordati che quando un dipendente si limita sempre al minimo indispensabile viene visto da chi comanda come non meritevole di un aumento e, alla lunga, diventa un lavoratore che si può tranquillamente rimpiazzare. Insomma, chi vuole rimanere nella stessa azienda a lungo e fare carriera al suo interno, deve sempre evitare di adagiarsi sugli allori.

Non avere paura di cambiare. Innanzitutto, devi riuscire a percepire ogni cambiamento come una possibilità: quello che a prima vista potrebbe apparire come un demansionamento, può diventare, ad esempio, l’occasione di acquisire nuove competenze. Allargando il discorso, occorre capire che il mercato del lavoro è un altro rispetto al passato. I millennials, in media, restano infatti nello stesso luogo di lavoro molto meno rispetto ai loro padri: in media, due anni anziché sette, prima di cambiare azienda. A meno che tu al momento non stia effettivamente facendo il lavoro dei tuoi sogni, dopo un certo lasso di tempo è ragionevole pensare a un cambiamento, soprattutto se all’orizzonte non ci sono aumenti e promozioni. Un ambiente di lavoro stagnante e incapace di regalare un vero benessere interiore, può tra l’altro influire negativamente sulle prestazioni e sulla morale: non ha senso continuare a trascinarti in ufficio, giorno dopo giorno, per trascorrere otto ore sognando di essere altrove. Insomma, è sempre bene avere un piano di riserva, così come il coraggio di mollare tutto per ricominciare da un’altra parte. Anche in un’altra città e, perché no, all’estero, se questo è necessario.

Stai attento alla tua reputazione. In questo mondo iperconnesso le notizie viaggiano praticamente in tempo reale. Tutti ormai sanno tutto di tutti. Come puoi pensare di nascondere qualcosa su te stesso? Avere un ottimo curriculum aiuta, soprattutto se è scritto bene, ma non è l’unico modo per avere una buona reputazione, che ormai viaggia anche sul digitale. Innanzitutto, cura il profilo su LinkedIn, mantenendolo sempre aggiornato. Poi, stai sempre attento a ciò che scrivi o condividi sui social network, perché le aziende prima di assumere una persona fanno spesso un controllo delle attività online. La reputazione è qualcosa che va coltivata, anche una volta assunti da un’azienda: cerca sempre di vestirti in maniera consona, di comportarti in modo gradevole, di dare importanza al linguaggio del corpo. Cerca di coltivare amicizie, fa’ che gli altri si fidino di te, evita commenti inopportuni. La percezione che gli altri hanno della tua persona, infatti, può essere un fattore determinante affinché venga fatto il tuo nome per una certa posizione in azienda. Non solo, prova a partecipare a più progetti possibili e, magari, a farti conoscere come esperto di un determinato argomento o per una tua particolare abilità: questo ti renderà un lavoratore più desiderabile e in vista per ricevere aumenti e promozioni.

Come fare carriera nel lavoro? Innanzitutto, è bene sottolineare come non ci sia una formula magica, visto che ogni azienda è diversa dall’altra, così come i datori di lavoro. Ma le logiche che stanno dietro a promozioni, aumenti e più in generale successo personale sono più o meno sempre le stesse. Riepilogando, per riuscire a fare rapidamente carriera in azienda sono necessari tre accorgimenti: servono sempre nuove competenze, coraggio quando c’è da fare un cambiamento e un’ottima reputazione, agli occhi dei colleghi e di chi comanda.

2019-04-15T12:40:13+00:00